Il glossario di internet

Questo glossario verrà aggiornato continuamente. Il flusso di internet con le sue evoluzioni anche linguistiche ci renderanno il lavoro piuttosto arduo. Ma grazie al gioco di squadra ci manterremo al passo coi tempi.
Lasciate nei commenti i vostri suggerimenti.


 


 

A


Accesso remoto
  Componente di Windows 95 che consente di connettersi con un fornitore di servizio Internet.


Account  Conto, abbonamento per accedere ad alcuni servizi offerti da un provider.


Ad space Spazio di una pagina web riservato ai banner o ad altri annunci pubblicitari.


Allegato
File che viene attaccato (attached) a un messaggio di posta elettronica (documenti di testo, immagini nei diversi formati, suoni, video).


Amministratore della rete  (network administrator) Persona che organizza, mantiene, ripara e, in generale, sorveglia una rete.


Ancore  (anchor) Collegamenti, da entrambi i lati dell'immagine: ancora (o link) è il termine che, in gergo HTML, indica un collegamento, di un testo o di un'immagine, con qualsiasi altro documento.


Applicazione Programma per computer progettato per svolgere un insieme specifico di compiti. Word e WordPerfect sono applicazioni di elaborazione testi; Excel sono applicazioni di foglio di calcolo.


Articolo  Messaggio impostato in Usenet e leggibile tramite un programma di lettura dei messaggi (newsreader).


ASCII  Acronimo di American Standard Code for Information Interchange (Codice americano standard per lo scambio di informazioni); un formato di testo elementare che la maggior parte dei computer è in grado di leggere.


Autenticazione  Funzione di sicurezza; l'autenticazione consente agli utenti di accedere alle informazioni, se essi sono in grado di fornire un nome utente e una password riconosciuta dal sistema di sicurezza.


Autoresponder Servizio di risposta automatico, applicato a una casella di posta elettronica, in grado di inviare un messaggio preconfezionato ad ogni ricezione di e-mail.


B


Backbone  (dorsale) Rete di connessioni a banda larga tra centri di comunicazione.


Baud Misura della velocità alla quale i segnali vengono inviati da un modem (più esattamente, una misura del numero dei cambiamenti al secondo che avvengono durante la trasmissione). Ad esempio, una velocità (baud rate) di 2400 baud indica che in un secondo si verificano 2400 cambiamenti di segnale. La velocità in baud viene spesso confusa con la misura bps (bit per secondo), che viene definita di seguito.


Bit Cifra binaria (Binary digit), unità di informazione in un computer digitale o in un sistema di comunicazione, in grado di assumere due soli stati detti 0 e 1. La più piccola unità di dati che può essere trasmessa. Una combinazione di bit può indicare un carattere alfabetico, una cifra numerica, o effettuare una segnalazione, una commutazione o un'altra funzione.


Bitmap  File elettronico che rappresenta un'immagine come un insieme di bit.


Blog Vedi Weblog.


Bookmark  (segnalibro) Sulla barra dei menu dei browser è presente un comando che consente di contrassegnare con un segnalibro gli indirizzi interessanti ai quali desidera tornare facilmente in seguito (in Internet Explorer prende il nome di Preferiti).


Bps Misura (bit per secondo) della velocità alla quale i bit vengono trasferiti tra modem. Valori più elevati indicano trasferimenti più veloci.


Brand La complessità raggiunta dai mercati negli anni '90 ha reso inadeguata la definizione tradizionale, sia perché troppo simile alla definizione giuridica di marchio focalizzata sugli aspetti distintivi sia perché non prende in considerazione le valenze funzionali e simboliche della marca.

La marca può essere definita come una specifica relazione istituita in un dato mercato tra una determinata domanda, una determinata offerta e una determinata concorrenza.

Le imprese con l'attività di marketing possono modificare questa relazione. Slogan pubblicitari come "Dove c'è Barilla c'è casa" e "Vodafone: tutto intorno a te" servono a includere nella marca degli aspetti psicologici tali da indurre nei consumatori sentimenti di fiducia verso l'impresa.

La ricerca del nome da assegnare ad una società o ad un prodotto è divenuta un'attività professionale molto apprezzata e fonte essa stessa di inziativa imprenditoriale e di occupazione, come dimostrano molti recenti esempi, tra i quali ultimi degno di nota il caso di Michel Botton.

Il brand è spesso un asset importante di una società, contabilizzato in bilancio fra le immobilizzazioni immateriali.

Un'azienda talora è acquisita al semplice scopo di poterne sfruttare il marchio, applicando tecnologie di produzione e standard qualitativi inferiori dell'acquirente.

Browser Programma che consente all'utente di guardare, interagire e, in generale, scorrere o sfogliare i file in Internet, per es. Mosaic, Netscape Navigator, Internet Explorer, Opera, ecc.


Byte  Sequenza di 8 bit.


C


Cache Parte di memoria del computer dove sono immagazzinati i dati usati con maggior frequenza. Ad esempio, è proprio in virtù di questa funzione che quando iniziamo a scrivere l'indirizzo di un sito, questo si completa da solo.


Canale Percorso di comunicazione (pipe) con una determinata capacità (velocità) tra due ubicazioni di una rete.  


Chat  Termine usato per descrivere le conferenze in tempo reale. "IRC", "WebChat", "prodigy" e "chat room aol" sono esempi di "chat". Sostanzialmente si tratta di luoghi d'incontro virtuali tra utenti Internet, i quali possono comunicare tra loro in tempo reale (chattare) utilizzando messaggi di testo o immagini. Tutto ciò che viene digitato sulla tastiera da un utente compare sul video degli altri utenti connessi in quel momento, i quali possono intervenire nella conversazione sempre mediante tastiera.


Chiocciola Carattere (@) che si digita con i tasti Alt+ò, che separa gli indirizzi di posta elettronica in due elementi. Prima della @ c'è il nome (o lo pseudonimo) dell'utente; dopo la @ c'è l'identificativo del fornitore del servizio.


Client  Computer che riceve; il computer che si collega a un server.

CMS
Un content management system (spesso abbreviato in CMS), letteralmente sistema di gestione dei contenuti, è uno strumento software installato su un server web studiato per facilitare la gestione dei contenuti di siti web, svincolando l'amministratore da conoscenze tecniche di programmazione.

Esistono CMS specializzati, cioè appositamente progettati per un tipo preciso di contenuti (un'enciclopedia on-line, un blog, un forum, ecc.) e CMS generici, che tendono ad essere più flessibili per consentire la pubblicazione di diversi tipi di contenuti.

Tecnicamente un CMS è un'applicazione lato server, divisa in due parti: la sezione di amministrazione (back end), che serve ad organizzare e supervisionare la produzione dei contenuti, e la sezione applicativa (front end), che l'utente web usa per fruire dei contenuti e delle applicazioni del sito.

I CMS possono essere programmati in vari linguaggi tra cui più comunemente in PHP, .NET; il tipo di linguaggio adoperato è indifferente a livello di funzionalità. Alcuni linguaggi rendono il CMS multipiattaforma, mentre altri lo rendono usufruibile solo su piattaforme proprietarie.

Collegamento (link) Connessione tra documenti Web, talvolta denominato collegamento attivo (hot link).


Copyright  Il diritto di proprietà di un'opera (documento, arte, musica ecc.).


D


Database  Archivio 'dinamico' di dati digitali. Puo' contenere e ordinare secondo vari criteri un'enorme quantità di informazione. Insieme di informazioni multiutente. Supporta spesso la selettività ad accesso casuale e le "viste" multiple o i livelli di astrazione dei dati sottostanti.


Dominio (domain) Livello di un indirizzo, definito nel sistema dei nomi di dominio. Insieme di caratteri alfanumerici utilizzati per identificare in modo univoco un sito o un computer su Internet. Di solito, i domini sono formati da più parti: il prefisso (www.), la denominazione vera e propria e un'estensione finale (.com, .it, .net, .org, ecc.). In base a questo standard, un dominio può essere suddiviso in tre sezioni:
I livello, corrispondente all'estensione finale;
II livello, corrispondente a quella parte che si trova prima del dominio di I livello, che in genere indica il nome vero e proprio del dominio;
III livello, la parte che precede il dominio di II livello, quindi www. e tutto ciò che si può mettere al suo posto.


Download Trasferire sulla propria macchina file da un’altra macchina.


Driver Programma che indica al computer che cosa fare con un dispositivo aggiunto al computer (stampante, mouse, scheda audio ecc.).


E


E-commerce (commercio elettronico) Sono tutte le attività di compravendita che si possono effettuare su Internet, con l'ausilio di carta di credito o sistemi analoghi. A Bologna è attiva una sperimentazione di commercio elettronico in collaborazione con Coop adriatica e Telecom Italia.


E-learning Termine che indica l'insegnamento impartito a distanza utilizzando le nuove tecnologie telematiche (Internet e/o canali video appositi). Le esperienze più interessanti sono quelle che realizzano una stretta sinergia tra il mezzo televisivo e Internet: utilizzando il primo per trasmettere contenuti e il secondo per permettere agli allievi di porre domande agli insegnanti e per svolgere on line compiti o questionari di verifica dell'apprendimento.


E-mail Acronimo di Electronic mail, che indica la posta elettronica. Si tratta della possibilità di inviare per mezzo della rete messaggi di testo, ai quali è possibile unire degli allegati (ulteriori file di testo, immagini, file sonori o altro).


F


FAQ Acronimo dell'espressione inglese frequently asked question (domanda posta di frequente).


Feed  Il feed web è un'unità di informazioni formattata secondo specifiche (di genesi XML) stabilite precedentemente. Ciò per rendere interoperabile ed interscambiabile il contenuto fra le diverse applicazioni o piattaforme.

Un feed è usato per fornire agli utilizzatori una serie di contenuti aggiornati di frequente. I distributori del contenuto rendono disponibile il feed e consentono agli utenti di iscriversi. L'aggregazione consiste in un insieme di feeds accessibili simultaneamente, ed è eseguita da un aggregatore Internet.

L'uso principale dei feed RSS (detti anche flussi RSS) attualmente è legato alla possibilità di creare informazioni di qualunque tipo che un utente potrà vedere molto comodamente, con l'aiuto di un lettore apposito, nella stessa pagina, nella stessa finestra, senza dover andare ogni volta nel sito principale. Questo è dovuto al fatto che il formato XML è un formato dinamico.

Il web feed presenta alcuni vantaggi, se paragonato al ricevere contenuti postati frequentemente tramite email:

Nell'iscrizione ad un feed, gli utenti non rivelano il loro indirizzo di posta elettronica. In questo modo non si espongono alle minacce tipiche dell'email: lo spam, i virus, il phishing, ed il furto di identità.
Se gli utenti vogliono interrompere la ricezione di notizie, non devono inviare richieste del tipo "annulla la sottoscrizione"; basta che rimuovano il feed dal loro aggregatore.

File Raccolta di informazioni memorizzate su un disco magnetico od ottico ed individuate da un nome. Costituisce l’unità fondamentale di memorizzazione dei dati nei computer collegati a Internet.


Firewall Sistema di sicurezza che crea una barriera elettronica per la protezione dl una rete di PC dall'accesso di estranei tramite Internet.


Firma Digitale (Digital Signature) E' un sistema basato sulla crittografia che permette di 'firmare' un documento da trasmettere su Internet e garantisce l'identità del mittente. In Italia la firma digitale ha validità legale (Legge Bassanini n°59, 1997). A Bologna dal Giugno 1998, è attivo un servizio sperimentale di Firma Digitale offerto gratuitamente a tutti i cittadini che ne facciano richiesta.


Flame (fiamma) Attacco scritto ostile, spesso violento, diretto contro qualcuno in uno spazio elettronico di discussione, come, ad esempio, newsgroup o area di messaggi. (Una guerra di flame si verifica quando entrambi i soggetti si impegnano e proseguono un tale scambio, talvolta ispirando anche altri membri del newsgroup o dell'area dei messaggi a schierarsi).


Frame Caratteristica dei documenti HTML che consente la visualizzazione simultanea sullo schermo di più pagine Web (all'interno di singole "frame", cornici, per ogni documento). Ogni frame ha le sue barre di scorrimento e altre funzionalità di navigazione.


Front end La "facciata" di un programma, cioè l'interfaccia con l'utente è spesso denominata front end. Talvolta, un programma fornisce l'interfaccia utente per altri programmi o per la visualizzazione di dati o file. Netscape fornisce l'interfaccia utente per Internet.


FTP Acronimo di File Transfer Protocol; standard concordato, relativo alle tecniche elettroniche applicate nel trasferimento di file da un computer a un altro in Internet.


G


Gateway
Convertitore di protocollo. Un nodo specifico dell'applicazione che collega tra loro reti altrimenti incompatibili. Converte i codici dei dati e i protocolli di trasmissione per garantire l'interoperabilità.


GIF
(Graphics Interchange Format) Formato standard per i file grafici su WWW. Il formato GIF è molto diffuso perché utilizza un metodo di compressione integrato che riduce le dimensioni dei file.


H


Hacker Chi traffica dietro le quinte di un programma o di un sistema, presumibilmente per apportare miglioramenti o per scoprirne i meccanismi di funzionamento.


Handshaking Termine che letteralmente significa "stringersi la mano". E' ciò che avviene fra due modem quando cominciano a passarsi informazioni, per conoscere reciprocamente le proprie caratteristiche.


Hit (colpo) Singolo accesso a una risorsa Internet (ad esempio, la pagina home Enterzone totalizza 2.000 accessi al giorno).


Home page Schermata di ingresso a un sito.


HTML Acronimo di HyperText Markup Language (linguaggio di annotazione ipertestuale); è il linguaggio normalmente utilizzato per l’inclusione di testo normale nei documenti Web. HTML+ e HTML 3.0 includono perfezionamenti al linguaggio HTML


HTTP Acronimo di HyperText Transfer Protocol; standard concordato, relativo alle tecniche elettroniche applicate al trasferimento di documenti Web in Internet.


I


Indirizzo IP Indirizzo a 32 bit del protocollo Internet assegnato ad un host. L'indirizzo IP comprende un componente host e un componente di rete.


Internet (Inter Networking) Rete di reti interconnesse e di computer singoli che operano come se fossero reti. Rete mondiale di computer che utilizzano un protocollo comune di comunicazione (TCP/IP).


IP  Acronimo di Internet Protocol (Protocollo Internet), Protocollo Internet che definisce le unità di informazione passate da un un sistema all'altro per garantire un servizio di base per l'inoltro dei pacchetti di dati.


Ipertesto Descrive un tipo di esplorazione interattiva in linea. I collegamenti (URL) racchiusi nelle parole o nelle frasi permettono all'utente di selezionare il testo (facendo clic con il mouse) e visualizzare immediatamente le informazioni e il materiale.


J


Java Linguaggio di programmazione sviluppato da Sun Microsystems e implementato a partire dalla versione 2 di Netscape Navigator e di Internet Explorer.


Javascript Linguaggio simile al C, sviluppato dalla Netscape Communications, implementato come estensione del linguaggio html. Consente di creare pagine web capaci di eseguire calcoli o di rispondere a determinate operazioni dell'utente.


JPEG (Joint Photographic Experts Group ) . Metodo diffuso usato per immagini fotografiche. Molti browser web accettano le immagini JPEG come formato standard per la visualizzazione dei file. 


K


Knowbot (robot ricercatore) Strumento per il reperimento delle informazioni.


L


LAN Acronimo di local area network; più macchine (almeno due) collegate tramite cavi in maniera da poter condividere risorse, come, ad esempio, stampanti e programmi.


Login (entrare in un sistema informatico) Azione consistente nell’iniziare un collegamento con un host computer di Internet scrivendo il proprio nome d’ingresso e la parola d’ordine (password).


M


Media  Supporto e formato di archiviazione e distribuzione delle informazioni (ad es. videocassette, dischetti, dischi ottici, stampati, ecc.). Questo concetto comprende tutti gli strumenti usati dall'uomo per comunicare.


Meta tags Parole chiave di referenziamento, istruzioni contenute nelle pagine web con la funzione di aiutare i motori di ricerca (vedi) a catalogare con maggior precisioni i siti.


Modem (MODulatore DEModulatore) Dispositivo che collega il proprio computer a una linea telefonica, in modo da consentire di mettersi in collegamento, tramite la linea telefonica, con altri modem collegati a macchine remote.


Mosaic Programma browser che consente di scorrere le pagine ipertestuali di World Wide Web. Mosaic è il programma originario; Netscape Navigator ed Internet Explorer sono browser Web come Mosaic ma diversi da Mosaic nelle loro funzionalità.


Motori di ricerca Sono delle applicazioni a cui si accede via WWW e che consentono di selezionare un insieme di siti in cui trovare le informazioni cercate (p. es. Altavista, Arianna ecc.)


Mp3 È lo standard attualmente più usato per lo scambio di files musicali in Internet. Il suo maggior pregio consiste nel permettere una buona fedeltà di suono occupando uno spazio 8/10 volte minore rispetto ai normali CD audio.


MPEG (Moving Pictures Expert Group ) Tecnica standard di compressione delle immagini video in movimento.


Multimedialità  Combinazione e uso di più tipi di comunicazione (grafica, suono, immagini video e testo) in un unico documento o in una presentazione.


N


Network Rete telematica, ovvero il collegamento tra diversi computer.


Newsgroup Area di messaggi Usenet; ogni area è incentrata su un particolare argomento.


O


On Line (in linea) Se il termine è riferito ad una risorsa del sistema, significa che quest'ultima è attiva, pronta a funzionare.


Open Source Modalità di distribuzione di software che rende accessibile il codice sorgente di un applicativo in maniera che altri possano modificarlo e migliorarlo.
Uno degli esempi più famosi di open source è Linux.


Operatori logici Istruzioni utilizzate nella ricerca avanzata su Internet. Quelle frequentemente più utilizzate sono:
AND - se la ricerca deve prendere in considerazione tutte le parole indicate
OR - se la ricerca deve prendere in considerazione almeno una parola, tra quelle indicate
NOT - per escludere una parola dalla ricerca


P


Plug-in Software accessorio in grado di aggiungere particolari funzioni a programmi già esistenti.


POP  (Point Of Presence) Connessione Internet di una società di servizi per gli utenti che utilizzano un modem; essendo quasi sempre una connessione locale, evita agli utenti la necessità di dover chiamare un numero interurbano. Ad esempio, un determinato provider potrebbe trovarsi a Roma, ma disporre di POP a Milano e a Bari.


Popunder (pop-under) Finestra che si apre automaticamente al di sotto della pagina web che si sta visitando e che rimane invisibile finché non si chiudono tutte le altre pagine. Si tratta di un sistema utilizzato quasi sempre per messaggi pubblicitari.


Popup (pop-up) Finestra di piccole dimensioni che si apre automaticamente all'apertura di una pagina web, collocandosi in primo piano.


Porta  (port) (a) Presa di input/output di un computer; (b) numero che indica un server Internet particolare.


Posta elettronica  (e-mail) Messaggi indirizzati a persone presso un computer e inviati elettronicamente.


PPP  Acronimo di Point-to-Point Protocol, tecnica concordata per il funzionamento di una linea telefonica, la quale consente il trasferimento di pacchetti su un collegamento Internet.


Protocollo Metodo concordato per lo svolgimento delle operazioni.


Proxy  Server proxy è una macchina il cui compito è quello di memorizzare le ultime pagine visitate dagli utenti del provider per cui, se un utente vuole collegarsi ad una pagina da poco visitata da qualcun altro, essa può essere caricata dal server proxy invece che dal sito remoto, aumentando così la velocità di collegamento.


Provider (fornitore del servizio Internet) Organizzazione o società che fornisce collegamenti con Internet.


Q


Query Ricerca attraverso i vari search engine.


R


Router Macchina che trasferisce pacchetti di dati tra reti.


S


Sistema dei nomi di dominio (Domain name system) Sistema per la classificazione dei computer in gruppi sempre più ampi tramite nomi; ad esempio, in laxness.ed.sybex.com, laxness indica una macchina specifica di un gruppo denominato editoriale di una società denominata sybex che rientra nella categoria generale commerciale.


Sistema operativo Programma che controlla la maggior parte delle funzioni base di un computer.


Sito WEB L’insieme di più pagine WEB, cui si accede tramite un indirizzo, organizzate tra loro ai fini di fornire qualunque servizio sulla rete internet.


SLIP (Protocollo Internet di linea seriale) Acronimo di Serial Line Internet Protocol; metodo concordato di comunicazione tramite linea telefonica, che consente il trasferimento di pacchetti su un collegamento Internet.


Smiley Piccolo disegno tracciato con i caratteri della tastiera per indicare un'emozione o per illustrare una frase. Il primo smiley di uso comune riproduceva vagamente un sorriso, così: :-)


Spam Posta non desiderata, spedita in genere con scopi pubblicitari, che giunge a una casella di posta elettronica.


Spamming Inondare di spazzatura. E' l'invio di un grande quantitativo di messaggi di posta elettronica inutili (p. es. pubblicitari, flames, etc.) che puo' intasare il sistema di gestione dell'e-mail.


Streaming Tecnologia che permette la diffusione di audiovisivi via Internet. A differenza del normale download (dove bisogna attendere che il file sia completamente scaricato prima di poter vedere il video o sentire il messaggio sonoro, lo streaming permette la fruizione in tempo reale dell'audiovisivo.


Supporto di moduli (form support) Supporto di moduli significa capacità di usare moduli; un browser Web che dispone di supporto di moduli è in grado di utilizzare moduli su schermo, che rappresentano versioni su schermo di moduli che si vedono normalmente su carta. Netscape include il supporto di moduli.


Surfing Muoversi da un sito all'altro senza intrattenersi molto e senza un preciso punto di arrivo. Equivale allo zapping televisivo.


T


TCP/IP Acronimo di Transmission Control Protocol/Internet Protocol (Protocollo di controllo delle trasmissioni/Protocollo Internet); metodo di comunicazione concordato delle macchine in Internet che interagiscono tra loro inviando pacchetti attraverso più reti fino a quando essi raggiungono le loro destinazioni.


Telematica Termine la cui origine nasce dalla fusiane dei termini TELEcomunicazione e InforMATICA. E' la scienza che si occupa delle trasmissioni dei dati mediante elaboratori.


U


Uploading Trasferimento di file dalla propria macchina a un'altra macchina.


URL Acronimo di Uniform Resource Locator; un indirizzo URL rappresenta l'indirizzo o la posizione di un documento in Internet nella forma più comune. Fornire al browser tutte le indicazioni per trovare e visualizzare il sito ricercato.


Usenet Rete informale, anarchica di macchine che scambiano messaggi pubblici, noti come news. I newsgroup di Usenet si occupano di argomenti specifici. Versione Nuova forma di un programma, normalmente con nuove funzioni e strumenti; spesso la versione è indicata da un numero aggiunto in coda al nome del programma.


Username Detta anche user-id, è una parola che identifica un utente e permette l'accesso a un server o a un particolare servizio. L'username può essere composto da qualsiasi combinazione di lettere (maiuscole o minuscole) e numeri.


V


Virus Programma capace di infettare altri programmi o files installati in un computer, danneggiandoli in maniera più o meno grave. In genere i virus si attivano quando il programma dove risiedono viene eseguito, ma possono anche rimanere a lungo inattivi in un computer senza rivelare la propria presenza.
E' importante tuttavia sapere che i virus non possono annidarsi nei messaggi testuali della posta elettronica; quindi, leggere una semplice e-mail non può causare danni. I virus si nascondono soltanto all'interno degli allegati. Il file allegato può essere un programma, ma anche un file creato con un word processor o un foglio elettronico. Particolarmente sospetti si presentano gli allegati che hanno una estensione di tipo .scr, .exe, .mp3, .pif.
In ogni caso, prima di aprire un allegato sospetto è sempre meglio salvarlo sull'hard disk e poi controllarlo con un buon antivirus.


W


WAIS (Wide Area Information Server) Potente sistema per la ricerca veloce di grandi quantità di informazioni su Internet.


WAP Acronimo di Wireless Application Protocol, protocollo per applicazioni senza fili che permette di navigare per mezzo di apparecchi portatili e con schermo ridotto, come i telefoni cellulari.


Webcam Telecamera di ridotte dimensioni utilizzata in genere per collegarsi a un computer e riprendere foto o filmati, salvandoli sotto forma di file.


Weblog Il weblog (o più brevemente blog) è sostanzialmente uno spazio virtuale che può essere gestito autonomamente e che permette di pubblicare in rete in tempo reale notizie, informazioni e storie di ogni genere.
Per certi aspetti, i weblog sono simili ai forum.


World Wide Web (ragnatela mondiale) In Internet, una rete libera di documenti di tipi diversi, collegati tra loro da collegamenti ipertestuali incorporati nei documenti stessi. Sistema Internet per il collegamento ipertestuale mondiale di documenti multimediali che consente di rendere le informazioni comuni a vari documenti facilmente accessibili e completamente indipendenti dall'ubicazione fisica.


X


Nessuna voce.


Y


Nessuna voce.


Z


ZIP Quando si comprime un file (creandone una copia identica ma di dimensioni più piccole) tramite "winzip", si ottiene un file detto "zip". La sua estensione è normalmente ".zip".

 

 

 



 








 
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: